Draghi vola a Washington a giurare l’eterna fedeltà del prossimo governo – Stefano Orsi Giacomo Gabellini

In questo video abbiamo come ospite

E’ cambiata l’inerzia del conflitto russo-ucraino? Tv e giornali esultano affermando che la vittoria di Zelensky è vicina; in realtà la guerra accelera e il termine si allontana. La decisione europea sul Price Cap – che Mattarella ha definito indispensabile – alla fine è stata rimandata al mese prossimo. /// Liz Truss, il nuovo primo ministro inglese, ha appena annunciato in Parlamento il suo piano da addirittura 150 miliardi di sterline (circa 180 miliardi di euro ); l’Italia invece è ferma al palo. L’eurogruppo trova l’intesa per coordinamento degli interventi per combattere  l’inflazione, Lagarde: “Obiettivo riportare nel medio termine l’inflazione al 2%” (ma intanto alza i tassi d’interesse).
Patto Russia-Cina sul gas, siglato un accordo di lungo termine tra Gazprom e la cinese CNPC; occidente sempre più isolato. Draghi i prossimi giorni andrà a Washington; perché un premier dimissionario a dieci giorni dalle elezioni per il suo successore compie questo viaggio?
Ospiti oggi in trasmissione STEFANO ORSI analista geopolitico e GIACOMO GABELLINI analista economico e geopolitico.
Conduce l’intervista CARLO SAVEGNAGO
(Visited 1322 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche