Le libertà selettive nei temi caldi di questa settimana – Paolo Borgognone

In questo video abbiamo come ospite

A seguito delle vicende legate al rave party di Modena il governo Meloni, con un decreto lampo, limita le possibilità di libera manifestazione. Il mondo dem cavalca la situazione. Repubblica titola oggi in prima pagina parlando di “legge manganello”, Enrico Letta se ne esce con l’affermazione “E’ in discussione la libertà dei cittadini”, Giuseppe Conte “norma liberticida”. Dopo 19 mesi i medici non vaccinati (circa 4.000) possono ritornare ad esercitare la professione negli ospedali. Il governatore della Campania De Luca dichiara “una decisione gravissima e irresponsabile”. Anche il governatore della Puglia Michele Emiliano si mette di traverso. Tito Boeri da Fabio Fazio “I non inoculati hanno tante vite sulla coscienza”, Enrico Letta “La Meloni ha premiato i no vax”. Per i medici reintegrati si apre ora la questione degli stipendi arretrati che nel frattempo non sono stati onorati. Se il governo Meloni sul fronte gestione della pandemia inizia la sua azione nel segno della discontinuità mantiene invece una completa continuità con il governo Draghi per quanto riguarda l’europeismo e l’atlantismo; anche i giorni scorsi il premier ha dichiarato che l’adesione alla NATO è incrollabile. Qual è la situazione all’interno della maggioranza? Come si trova posizionato il governo in caso di vittoria dei repubblicani nelle elezioni di midterm la prossima settimana negli USA? Nostro ospite oggi in trasmissione lo storico e scrittore PAOLO BORGOGNONE. Conduce l’intervista CARLO SAVEGNAGO

(Visited 1135 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche