E’ il governo del “vorrei (forse) ma non posso” – Gilberto Trombetta

In questo video abbiamo come ospite

La manovra economica cambia ancora. Il governo Meloni voleva fare qualche piccola battaglia, probabilmente più simbolica che altro, ma è rientrato subito nei ranghi dell’UE. Bollette, la ricetta del MEF incentiva la recessione. Ecco cos’ha pensato il ministro dell’economia Giancarlo Giorgetti. POS, tanto rumore per nulla; salta il tetto sui pagamenti digitali. E’ soppresso il limite di 60 euro entro il quale gli esercenti potevano rifiutare transazioni con bancomat e carte. Ratifica del MES, pressioni della Lagarde sull’Italia. Il parlamento per ora resiste ma Carlo Calenda, per perorarne la ratifica, ha affermato che “il premier dovrebbe venire in Parlamento a spiegare perché una persona deve aspettare 23 mesi per sapere se ha un tumore solo per le folli questioni di principio sul MES. L’ora delle cavolate è finita”. Perché non votare invece uno scostamento di bilancio in ambito medico-sanitario? La BCE alza il costo del denaro di mezzo punto percentuale, portandolo al 2% e prospetta di fatto ulteriori aumenti anche nel prossimo anno. Sempre la BCE sta per ridurre il Quantitative Easing di 15 miliardi al mese da marzo, attraverso il mancato reinvestimento dei titoli di stato in scadenza. Appuntamento con i temi economico-politici, ospite GILBERTO TROMBETTA giornalista e analista economico. Conduce l’intervista CARLO SAVEGNAGO

(Visited 806 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche