La crisi cinese tra propaganda e realtà – Giacomo Gabellini Marco Pata

In questo video abbiamo come ospite

Il mondo si fida sempre meno dell’economia degli Stati Uniti e buona parte del mondo non occidentale sta compiendo scelte epocali che lo portano ad un progressivo sganciamento dagli USA; testimonianza lampante è il summit dei BRICS che si tiene proprio questa settimana a Johannesburg in Sudafrica. Che il mondo si fidi sempre meno dell’economia e della finanza statunitense è certificato dai freddi numeri: sono usciti i dati sulla detenzione dei titoli di stato americani da parte degli altri paesi. La detenzione tra Maggio e Giugno, quindi un lasso di tempo brevissimo, è passata da 3.548,3 mld$ a 3.544,3 cioè 4mld$ in meno. Cosa significa? La situazione economica in Cina: il default del colosso immobiliare Evergrande. Il grande costruttore privato Country Garden sull’orlo del fallimento, gli enti locali sommersi da una montagna di debiti, l’economia in deflazione e il crollo dell’export. L’informazione mainstream da cui attingono gli italiani è ovviamente tutta protesa a ingigantire le cose. Quanto c’è di vero in Cina della situazione quasi catastrofica come viene dipinta dai media nostrani? C’è realmente un rischio contagio a livello internazionale? I principali fatti di politica internazionale della settimana analizzati e commentati da GIACOMO GABELLINI analista economico e geopolitico, scrittore e MARCO PATA avvocato internazionalista, osservatore di tematiche di politica internazionale. Conduce CARLO SAVEGNAGO

(Visited 1580 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche