Alla ricerca del gas perduto: Draghi non va in Africa causa Covid? – Demostenes Floros

In questo video abbiamo come ospite

L’Unione Europea ha annunciato l’embargo al petrolio russo con decorrenza da settembre e adesso l’ha fatto slittare al 2023. Dieci compagnie europee hanno aperto i conti presso la Gazprombank per pagare in rubli il gas russo; ecco cosa sta avvenendo realmente. La stampa informa che l’Italia sta cercando di recuperare una parte del gas che le verrà a mancare da Algeria, Libia e Congo: ecco la situazione. Quali sono i principali gasdotti in costruzione in Eurasia e in Africa-destinazione Europa e in che modo modificheranno la geopolitica dell’energia nei prossimi anni e decenni. Un’intervista ricchissima di spunti, nostro ospite oggi DEMOSTENES FLOROS Senior Energy Economist presso il CER – Centro Europa Ricerche. Conduce CARLO SAVEGNAGO

(Visited 1648 times, 4 visits today)

Potrebbe interessarti anche