Elezioni francesi: batosta Macron, per le elite il tempo sta scadendo – Paolo Borgognone Cosimo Massaro

In questo video abbiamo come ospite

Zelensky chiede all’UE il settimo pacchetto di sanzioni contro la Russia al più presto. Di Maio esce dal M5S, non hanno nemmeno fatto in tempo ad espellerlo. Pronti a seguirlo 60 deputati e 11 senatori nel nuovo soggetto politico “Insieme per il futuro”. Passa la risoluzione di Draghi per l’invio delle armi in Ucraina. Alla fine il passaggio in Parlamento si è rivelata una formalità. Elezioni legislative in Francia. Brutta caduta per Macron. Jean Luc Melenchon si prende la rivincita rispetto alle politiche di due mesi fa ma l’exploit è di Marine Le Pen che passa da 8 a 89 seggi; un risultato che va inquadrato nell’onda lunga descritta da Putin nel discorso al summit di San Pietroburgo dei giorni scorsi? L’esito delle elezioni francesi costituisce un problema per l’Unione Europea? Nel 2023 si voterà in Italia. non ne sono completamente sicuri i nostri ospiti di oggi: PAOLO BORGOGNONE storico scrittore e COSIMO MASSARO scrittore e giornalista su tematiche economiche e monetarie. Conduce l’intervista CARLO SAVEGNAGO

(Visited 1033 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche